Info sull'autore di CantOrso
home cronache cantorsopedia immagini info & link

Cantorso Chronicles

 

1 / 28

Capitan Tentosa

"Una volta in possesso della zanna, Capitan Tentosa ne scavò l’interno e la immerse nell’oro fuso ricavandone un corno dai poteri prodigiosi capace d’ottenere obbedienza da tutti i mostri marini e rendere alcune piante incredibilmente rigogliose."

I pirati di st. Eustachio

2 / 28

Lucrezio Boezio

"Me oui, me oui, ora capisco tutto! Me qui la faccenda è très difficile. Pitture di astri, mes seigneurs. Piuttosto dur, ahimè. Ma forse non tutto è perduto. Qui ci vuole un esperto in pitture del cielo…"

Tàntalo e la luna

3 / 28

Altesino

"... ecco, se vi sta bene, in cambio di una parte del distillato potrei farvi io il lavoro… do ut des… sapete come funziona..."

Tàntalo e la luna

4 / 28

Mulattiera Vecchia

"... i progettisti, ormai dimenticati, non tennero conto che per attraversare quelle terre non sarebbe bastata una semplice strada... "

Cantorsopedia

5 / 28

Centella

"Allora, vediamo un po’ dov’è finito quel tè alla vaniglia di Anellario che avevo conservato, ah eccolo qua, oh ma è finito, ma forse è rimasto quello alle alghe di Dolceacqua, quello è una specialità sai, ma dove l’ho messo? Oh no, è finito anche quello e pure di biscottini non ce n’é più..."

Positronia

6 / 28

Demone della Cura

"... Altro che morire dal caldo, te muori di polmonite! Ma lo sai che le correnti d’aria sono micidiali? Basta un attimo e... zac!, ti sei preso una broncopolmonite pleurica fulminante. Freddo, malattie, virus, microbi... bisogna curarsi, bisogna stare attenti, non ci si può mai distrarre. E ora rimettiti immediatamente quella sciarpa sperando che non sia troppo tardi..."

I quattro pilastri

7 / 28

Eusebio

“FrangiForte aveva detto qualcosa... bisogna stare attenti a… a… non riesco a ricordare, ma che importa! Ora abbiamo trovato le erbe per scongiurare l’ira del Re e preparare il banchetto al gran castello!”

Genzina e i ravioli alle erbe

8 / 28

Ponte del Riccio

9 / 28

Acacio

"... un uomo non troppo alto, di corporatura robusta ma non grassa, dotato di braccia e mani possenti. Aveva la pelle olivastra, abbronzata dalle tante ore di lavoro passate sotto il sole, e i capelli che gli crescevano soltanto sopra le orecchie e intorno alla nuca..."

I quattro pilastri

10 / 28

Re Gigismondo

"... badate villici, che a la corte de lo Re non si mostri spettacolo indecente! Panni lindi et ben sortiti et gran decoro a lo nostro cospetto si abbisogna.
Che chi a lo Re non obbedisce prima o poi lo si punisce!”

Genzina e i ravioli alle erbe

11 / 28

Capitan Battichiodo

12 / 28

Scogliera delle Sirene

"Non v’erano alberi intorno, solo una sconfinata distesa di erba verdissima che cresceva bassa fino al limitare del dirupo; lì davanti, ilmare si perdeva a vista d’occhio, increspato da onde a volte basse,altre altissime, continue e costanti come il tempo dilatato che sembrava trascorrere in quel luogo."

Insolito temporale

13 / 28

Brennarone

“Si può sapere che ti ho fatto? Ce l’hai con me? Io ho famiglia e ho bisogno di lavorare... Che cosa credi? Sono un professionista, io!”

Olda il grande

14 / 28

Cinzia

15 / 28

Eracle

“E’ meglio che io vada, tua nonna non è molto contenta di trovarmi qui. Ha sempre paura che gli rosicchi qualcosa... "

I pirati di St. Eustachio

16 / 28

Crocevia del Cinghiale

"Qui vige la legge dei Suidi,
che ti inguardia dai suicidi.
Se la testa ce l’hai dura,
la puoi mettere a misura.
Ma se nel cuor poco tentenni
lascia il passo senza impegni."

Olda il grande

17 / 28

Genzina

“Ascoltami bene! Tu, Eracle, tutta la famiglia di topolini e quanti altri, pregate solo che il risultato del ripieno sia soddisfacente, altrimenti te li farò vedere io un bel paio di occhioni che non scorderai facilmente!”

Genzina e i ravioli alle erbe

18 / 28

Luna

"Non sai in quanti sono ammattiti per il solo fatto di avere scambiato due chiacchiere con me. Il risultato? Che ancora se ne vanno in giro farneticando cose senza senso, oppure che sono finiti dritti dritti in manicomio. Poverini...”

Tàntalo e la luna

19 / 28

Pecora di Serapio

20 / 29

Paludi Olezzose

"Una rada e grigia nebbiolina avvolgeva la scarna vegetazione, composta soprattutto da cespugli e da alberi che non brillavano certo per la folta chioma, sembrando quasi attempati centenari piegati su se stessi nel tentativo di trattenere gli ultimi capelli rimasti loro."

Insolito temporale

21 / 28

Capitan Olimanto

22 / 28

Padre Tempo

"... sai che ti dico? Che mi sono annoiato. Sì, sempre le stesse cose all’infinito, ma che le vivete a fare… mai una novità, che so… uno stravolgimento... Un po' di inventiva, no? ... Monotoni! Ecco cosa siete... Ah, ma ora basta!... è ora di finirla. Hai capito bene... Me ne vado in pensione. Tropici e cocktail, ecco ciò che mi aspetta, dopo un’eternità di lavoro credo proprio di essermelo meritato, no?”

Insolito temporale

23 / 28

Pecora di Serapio

24 / 28

Osteria del Pigaciccia

25 / 28

Pecora di Serapio

26 / 28

Pigolino

"La notte sembrava trascorrere tranquilla, mentre milioni di stelle ricoprivano il cielo facendolo brillare come un gioiello tempestato di diamanti. Pigolino si era appisolato comodamente in mezzo alle pecore, usandole come fossero un soffice piumone di lana..."

Conta le pecore!

27 / 28

Ragno

“Twiky, Richj, Picki, Tanigni Rinile... Siwaky rigniente purquile..."
..."Esiste davvero la lingua dei ragni?”
“Eccome! In realtà si chiama aracnidese.”
“E che fanno con questo telaio?”
“In genere tessono sogni.”

Insolito temporale

28 / 28

Columella

“Vorrei farle presente, signore, che i draghi sono solo miei lontani parenti e, se devo dirla tutta, neanche dei meglio riusciti. Io sono una salamandra, per la precisione una salamandra gigante, e ci terrei molto a non essere scambiata per qualcos'altro.”

Olda il grande